Flora
Anacamptis morio
Anacamptis morio
L'Orchide minore (Anacamptis morio (L.) R.M.Bateman, Pridgeon & M.W.Chase, 1997), anche nota come Giglio caprino, è un'orchidea appartenente al genere Anacamptis. È una delle più diffuse orchidee selvatiche in Italia infatti quasi in ogni regione esiste un nome diverso per questo fiore. Pur sempre riconoscibile, presenta una notevole variabilità nel colore dei petali. È una pianta erbacea alta 10-35 cm, con fusto cilindrico di colore verde, violaceo verso la sommità. L'apparato radicale è composto da due rizotuberi rotondeggianti. Le foglie sono da ellittiche a lanceolate; quelle basali sono riunite a rosetta mentre quelle cauline inguainano il fusto. Le brattee sono lanceolate, verdi, talora macchiate di porpora alle estremità. I fiori, di colore dal rosa al viola (ma non sono rare le forme albine), sono riuniti in infiorescenze oblunghe, più o meno dense. I sepali sono ovato-oblunghi, i petali un po' più stretti. Il labello, leggermente trilobato, con labello mediano più grande dei laterali, ha margini crenulati; la parte centrale è in genere più chiara e presenta una punteggiatura violacea. Lo sperone è cilindrico, orizzontale o ascendente, più corto dell'ovario. Il ginostemio è a becco corto, con logge dell'antera color porpora e masse polliniche verdastre. Si riproduce per impollinazione entomofila ad opera di imenotteri del genere Bombus. Fiore Alcuni autori hanno descritto una forma di colore più chiaro e con fusto più gracile come una specie a sé stante, denominata A. picta; recenti ricerche basate su marcatori molecolari sembrano contraddire, almeno per le forme presenti sul territorio italiano, tale inquadramento. Fiorisce da aprile a giugno. Il numero cromosomico di Anacamptis morio è 2n=36. Si trova quasi in tutta Europa e nei paesi del bacino del Mediterraneo. In Italia è presente su quasi tutto il territorio, con l'eccezione della Sardegna. Il suo habitat va dai prati magri, alle garighe, alle radure di macchia, ai boschi luminosi, con preferenza per i terreni leggermente acidi, alla luce piena del sole o in mezz'ombra. Cresce da 0 a 1900 m di altitudine. Descritta da Linneo come Orchis morio questa specie è stata recentemente assegnata al genere Anacamptis. Il numero cromosomico di Anacamptis longicornu è 2n=36. Da Wikipedia
Link percorso: Monte Calanna
Comune: Zafferana Etnea - Località: Piano dell'acqua
Coordinate. Inizio percorso: 37°42'08,09''-15°05'41,56''- Fine percorso: 37°43'31,84''-15°04'21,94''
Quota. Inizio percorso: 745 m - Fine percorso: 1325 m

Visualizza Monte Calanna in una mappa di dimensioni maggiori
I sapori di Sicilia Dipartimento botanica Cutgana Parco botanico del Chianti Fungaioli siciliani Masseria Fontanazza Fiori di sicilia Sebastiano D'Aquino
Copyright Camillo Bella per Etnanatura 2016