Flora
Lathyrus sylvestris
Lathyrus sylvestris
Lathyrus sylvestris L. Fabaceae Cicerchia silvestre, Cicerchione, Veccione, Rubiglione Forma Biologica: H scand - Emicriptofite scandenti. Piante perennanti per mezzo di gemme poste a livello del terreno e con portamento rampicante. Descrizione: Pianta erbacea perenne, ± glabra, glabrescente, alta 80-200 cm; radice rizomatosa. Fusto volubile, appiattito, bialato per 0,7-3 mm con margine finemente seghettato, rampicante con l'ausilio di viticci ramificati o semplici ricoperti di peli sparsi. Foglie composte di 2 foglioline opposte, glauche nella pagina inferiore, di forma lanceolata (40-140 mm), solcate da almeno 3 nervature con segmenti lineari-lanceolati di 20-90(130) x (1,5)2-19 mm; rachide di 4-40 mm, con ali di 0,2-1,6 mm. Stipole acuminate, lineari-lanceolate, semiastate o semisagittate, di 3,5-18 x 0,5-2,5 mm, più corte del picciolo. Peduncoli fiorali più lunghi della foglia e portanti 6-12 fiori riuniti in racemo lasso. Calice campanulato con denti inferiori triangolari, acuminati e più corti del tubo (4,5)5-7(8) mm, quelli superiori più brevi e ottusi. Corolla rosea o rosea porporina, virante all'azzurro-violaceo quando è sfiorita; carena bianco-verde chiaro; vessillo di 13-18,5 x 12,5-18,5 mm di forma suborbicolare e avente sul margine una striscia di corti peli, ali di 12-15 x 4,3-6 mm, dello stesso colore del vessillo. Ovario glanduloso. Stilo di 6,5-8 mm, contorto, cilindrico alla base, appiattito e allargato in alto. Antere 0,7-1,1 mm. Il frutto è un legume lineare di 50-70 x 9-11 mm di forma ellittica, compresso e rigido, reticolato e con tre coste di sutura sul margine ventrale e contenente 10-15 semi verdi di (3,5)4-7 mm, subsferici, rugosi e con macule brune a maturazione. Tipo corologico: Europ. - Areale europeo. Europ.-Caucas. - Europa e Caucaso. Antesi: Maggio - Agosto Habitat: Prati aridi, siepi e orletti forestali, nei cedui da 0 a 1500 m slm. Note, possibili confusioni: Facilmente confondibile con Lathyrus latifolius L. che però ha stipole più larghe di metà del fusto, segmenti più grandi e di forma ellittico-subrotonda, stipole inferiori 3 x 15 mm e le superiori 10 x 30 mm, legume di 1 x 5-10 cm. Etimologia: Il nome del genere, già usato da Teofrasto, deriva dal greco "láthyros" e questo da "la" intensificativo e "théro" io riscaldo, o da "létho" io sono nascosto. L'epiteto della specie è chiaramente riferito a "silva" = "selva" o " bosco" o " silvano". Curiosità: Nei periodi di carestia il consumo dei semi di "cicerchia" era molto comune e prolungato nell'anno, quindi in tante famiglie contadine, comparve la grave malattia detta "latirismo" tanto da indurre gli Stati a proibirne il consumo. Da Actaplantarum: http://www.actaplantarum.org/floraitaliae/viewtopic.php?t=46485
Link percorso: Monte Ilice
Comune: Trecastagni - Località: Monte Ilice
Coordinate. Inizio percorso: 37°39'53,39''-15°04'29,41''- Fine percorso: 37°39'53,39''-15°04'59,41''
Quota. Inizio percorso: 902 m - Fine percorso: 902 m

Visualizza Monte Ilice in una mappa di dimensioni maggiori
I sapori di Sicilia Dipartimento botanica Cutgana Parco botanico del Chianti Fungaioli siciliani Masseria Fontanazza Fiori di sicilia Sebastiano D'Aquino
Copyright Camillo Bella per Etnanatura 2016