Etnanatura
Avvertenze!
Tipologie luogo:
  • Alberi secolari
  • Zafferana Etnea
Comune: Zafferana Etnea - Altre info
LocalitÓ: Piano del Vescovo
Coordinate: 15░02'47,44'' - 37░42'19,38''
Quota: 1538 m.s.m.
Sentiero associato: Faggio della rocca
Faggio_della_rocca
Faggio_della_rocca
Descrizione: (Da I sapori di Sicilia). Altitudine (m s.l.m.): 1.522 - Esposizione: sud - Giacitura: molto ripida -Substrato: vulcanico -Contesto vegetazionale: faggeto
Principali caratteristiche morfologice: Struttura e portamento: l'individuo evidenzia un fitto ed esteso apparato radicale superficiale che costituisce una piattaforma tabulare estesa su un'area circolare di circa 100 m2 Le radici, parzialmente saldate tra loro, serpeggiano nel suolo lavico inglobando sassi di diverse dimensioni. Dall'apparato radicale emergono due fusti tozzi ed irregolari saldati tra loro da antica data per un'altezza di circa 1,5 m. Al di sopra i due fusti sono liberi ed evidenziano rispettivamente circonferenze di 3,30 m, quello di nord-est, e di 3 m quello di sud-ovest. Essi nella parte alta (circa 3 m dal suolo) sono saldati da una grossa branca laterale tramite innesto per approssimazione. La chioma Ŕ tendenzialmente ombrelliforme, con numerosi rami penduli che lambiscono il suolo .
Altezza (m): 19 - Circonferenza massima del tronco (m): 7,40 - Circonferenza dei tronchi a 1,30 m dal suolo (m): 5,30 - Ampiezza della chioma (m): 20,30 (N-S) X19,70 (E-O) - EtÓ stimata (anni): circa 300
Condizioni
Stato vegetativo e sanitario: complessivamente discrete le condizioni vegetative e fitosanitarie. Minacce: incisioni sulla corteccia dei fusti per diversi metri di altezza ed erosione del suolo che tende a scalzare le radici. Interventi proposti: interventi di protezione per evitare le incisioni dei fusti e realizzazione di graticciate per il contenimento dei fenomeni erosivi
Note e curiositÓ
a sinistra dell'esemplare c'Ŕ la sorgente dell'Acqua Rocca attestata all'interno di una piccola costruzione in pietra lavica. L'esemplare Ŕ protetto sul lato meridionale dall' imponente parete rocciosa verticale della cascata dell'Acqua Rocca che riduce l'azione negativa dei caldi venti sciroccali