Foto - Alesa Arconidea
Per saperne di più: pagina Etnanatura--> Alesa Arconidea

Foto di: Michele Torrisi

Descrizione:
Diceva Cicerone (Verrem, II, 3,170): « Siciliae civitates multae sunt, iudices, ornatae atque honestae, ex quibus in primis numeranda est civitas Halaesina [...] » «Vi sono in Sicilia, o giudici, molte cittą belle e importanti, tra le quali va annoverata fra le prime la cittą di Alesa». I resti di Alesa si trovano in territorio di Tusa sulla costa settentrionale della Sicilia. Secondo Diodoro Siculo Alaisa fu fondata nel 403 a.C. e concessa ai Siculi dal tiranno Arconide di Herbita (da cui prese il secondo nome) come ringraziamento per l'aiuto avuto nella guerra con la potente Siracusa. La presenza di un tempio dedicato al dio Adrano testimonia l'influsso avuto sulla cittą da popolazioni provenienti dai territori Etnei. Alesa partecipava al gruppo delle sedici cittą, tutte di discendenza troiana, incaricate di fornire guarnizioni per la protezione del santuario di Venere Ericina a Erice. Dopo la conquista romana di Siracusa Alesa fu dominata per un breve periodo dai cartaginese per rientrare ben presto nella sfera d'influenza romana ottenendo lo status di civitas libera ac immunis. Sotto Augusto la cittą divenne municipio e acquista la cittadinanza romana.
Foto di Michele Torrisi
© 2018 Etnanatura.it - Camillo Bella
Tutti i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza Creative Commons attrib. non commerciale 3.0 Italia(CC BY-NC-SA 3.0)