• Taormina

    Taormina

  • Mojo Alcantara

    Mojo Alcantara

  • Ispica

    Ispica

  • Randazzo

    Randazzo

  • Palagonia

    Palagonia

  • Mineo

    Mineo

  • Enna

    Enna

  • Mistretta

    Mistretta

  • Calascibetta

    Calascibetta

  • Roccafiorita

    Roccafiorita

  • Torrenova

    Torrenova

  • Paterno

    Paterno

  • Santa Domenica Vittoria

    Santa Domenica Vittoria

  • Lentini

    Lentini

  • Castelmola

    Castelmola

  • Pietraperzia

    Pietraperzia

  • Trecastagni

    Trecastagni

  • Pagliara

    Pagliara

  • Sperlinga

    Sperlinga

  • Gallodoro

    Gallodoro

Etna - Giovedì 16-09-2021 21:00:26 - Il sole sorge alle 06:41 e tramonta alle 19:07 - Luna gibbosa crescente luna
Le news di Etnanatura -- Grotta Cantarella -- Calanchi Cannizzola -- Hanno visitato il sito: 20.280.242 utenti - Nel 2021: 2.554.946 - Nel mese di Settembre: 195.174 - Oggi: 11.368 - On line: 30

Foto - Baiardo
Per saperne di più: pagina Etnanatura--> Baiardo

Foto di: Giuseppe Cantone

Descrizione:
L'itinerario si svolge nel Parco dei Nebrodi, lungo il corso superiore dell'Alcantara, al di sopra di Randazzo. Da Randazzo imboccare la statale 116, in direzione di Capo d'Orlando. Passato il ponte sull'Alcantara, si percorrono circa 700 metri e, sulla sinistra, si vede una stretta strada, con cartello segnalatore del rifugio Santa Maria del bosco. Si percorre la strada, a tratti asfaltata, a tratti a fondo naturale, per circa 2 chilometri sino al cancello del Demanio Baiardo. Si lascia l'auto e si prosegue a piedi. Il sentiero segue a mezza collina il percorso dell'Alcantara, che si intravede a fondo valle e di cui si sente il fragore delle cascate; si snoda tra boschi di cipressi, eucaliptus e pini, all'inizio in leggera salita, poi con uno strappo per salire sino al rifugio. Il rifugio si trova all'interno di una bellissima area attrezzata, in una grande masseria. Il locale del rifugio è sempre aperto, così come i servizi igienici; gli altri locali, tra cui una piccola cappella, di solito sono chiusi, se non è presente personale della Forestale. L'area attrezzata, molto vasta e ben tenuta, comprende punti cottura, numerose fontane di acqua sorgiva potabile, campeggio, giochi e anche un campetto di calcio. Si può ritornare indietro per lo stesso sentiero o, in alternativa, dal rifugio prendere il sentiero sulla sinistra per monte Colla e ridiscendere al cancello del demanio.
Giuseppe Cantone
Avvertenze - Chi siamo - Mappa del sito - Siti amici - Sitografia Etna - Scrivici

© 2021 Etnanatura.it - Camillo Bella - Tutti i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza Creative Commons attrib. non commerciale 3.0 Italia(CC BY-NC-SA 3.0)