• Francavilla di Sicilia

    Francavilla di Sicilia

  • Gallodoro

    Gallodoro

  • Milazzo

    Milazzo

  • Aidone

    Aidone

  • Brolo

    Brolo

  • Paterno

    Paterno

  • Montalbano Elicona

    Montalbano Elicona

  • Nicosia

    Nicosia

  • Savoca

    Savoca

  • Viagrande

    Viagrande

  • Pagliara

    Pagliara

  • Pozzallo

    Pozzallo

  • Torrenova

    Torrenova

  • Zafferana Etnea

    Zafferana Etnea

  • Nicolosi

    Nicolosi

  • Randazzo

    Randazzo

  • Scordia

    Scordia

  • Rosolini

    Rosolini

  • Aci Castello

    Aci Castello

  • Fiumefreddo di Sicilia

    Fiumefreddo di Sicilia

Etna - Venerdì 23-04-2021 10:33:41 - Il sole sorge alle 06:11 e tramonta alle 19:44
Le news di Etnanatura -- Monte Nero delle Concazze -- Timpa Leucatia -- Hanno visitato il sito: 18.452.678 utenti - Nel 2021: 727.382 - Nel mese di Aprile: 150.862 - Oggi: 2.936 - On line: 17

Foto - Grotta dei Rotoli
Per saperne di più: pagina Etnanatura--> Grotta dei Rotoli

Descrizione:
L'eruzione dell'Etna del 1865 ebbe inizio il 29 gennaio e si concluse nella metà di giugno dello stesso anno. In seguito ad essa nacquero i Monti Sartorius sul versante a nord-est. Più a valle si formò la Grotta dei rotoli che deve il nome a tunnel di lava accartociata. L'attività del vulcano ebbe inizio, con emissione di fumo dal monte Frumento delle Concazze, alle ore 14,30 del 28 gennaio 1865 seguita da rombi e scuotimenti e scosse sismiche. Il 29 gennaio alle ore 23 si manifestò un forte sisma che interessò tutta l'area orientale del vulcano provocando panico negli abitanti di tutti i comuni dell'area reiterandosi per alcune ore; poco dopo tre fontane di lava sgorgarono da fenditure apertesi tra 1800 e 1750 m. s.l.m. Il 30 gennaio ad est di monte Frumento si aprì una fenditura di circa 400 metri che emise ulteriori 8 fontane di lava. Con passare del tempo le fratture e i punti di emissione continuarono a spostarsi verso est con la formazione di otto coni tutti attivi tra il 4 il 5 febbraio. L'eruzione sembrò rallentare ma riprese vigore tra il 19 e il 25 marzo. Le colate furono almeno tre di cui la più bassa, verso nord-est si fermò il 9 febbraio mentre una successiva si arrestò il 12 dello stesso mese. Una nuova colata circondava Monte Chiovazzi alla fine di marzo raggiungendo la massima lunghezza il 4 aprile. Dopo varie emissioni successive l'attività cessò nella metà del mese di giugno.
Fonte Wikipedia.
Avvertenze - Chi siamo - Mappa del sito - Siti amici - Sitografia Etna - Scrivici

© 2021 Etnanatura.it - Camillo Bella - Tutti i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza Creative Commons attrib. non commerciale 3.0 Italia(CC BY-NC-SA 3.0)