Le news di Etnanatura -- Architettura megalitica in Sicilia: la Gurfa e l’Argimusco. Di Marinella Fiume -- Argimusco -- Hanno visitato il sito: 15.779.712 utenti - Nel 2020: 1.180.757 - Nel mese di Aprile: 18.926 - Oggi: 5.512 - On line: 52

Foto - Ilice Carrinu
Per saperne di più: pagina Etnanatura--> Ilice Carrinu

Foto di: Etnanatura, Fabio Luchino, Michele Torrisi, Agatino Reitano

Descrizione:
Nel versante orientale dell'Etna, in territorio di Zafferana Etnea, si trova un leccio, Quercus Ilex, quasi millenario: l'Ilice di Carrinu, dal nome di un antico proprietario del fondo, o Ilice du Pantanu, dall'antica presenza di una zona umida nelle sue adiacenze. Situato a 970 metri di altezza alle pendici dell'Etna, è l'ultimo esemplare di una rigogliosa foresta di lecci che risale a settecento anni fa, che anticamente collegava il versante orientale con quello settentrionale dell'Etna. Il magnifico albero espande su un possente tronco un'imponente architettura di lunghi rami, perciò è detto "l'albero dai rami più lunghi del mondo", ha una circonferenza del tronco di circa cinque metri ed è alto diciannove metri. Questo leccio dalle foglie verde scuro, dai rami contorti e lunghissimi, il tronco massiccio e scuro, le lunghe radici nodose aeree, per le sue impressionanti dimensioni è uno degli alberi più fascinosi e più vetusti dell'Etna e sarebbe il secondo per antichità e grandezza in Italia. Una delle colonne portanti del cielo.
Testo di Marinella Fiume