• Cesaro

    Cesaro

  • Rosolini

    Rosolini

  • Piazza Armerina

    Piazza Armerina

  • Savoca

    Savoca

  • Vizzini

    Vizzini

  • Castelmola

    Castelmola

  • Castell'Umberto

    Castell'Umberto

  • Catenanuova

    Catenanuova

  • Lentini

    Lentini

  • San Marco DAlunzio

    San Marco DAlunzio

  • Milo

    Milo

  • Acireale

    Acireale

  • Piedimonte Etneo

    Piedimonte Etneo

  • Leonforte

    Leonforte

  • Linguaglossa

    Linguaglossa

  • Motta SantAnastasia

    Motta SantAnastasia

  • Aidone

    Aidone

  • Aci Castello

    Aci Castello

  • Tusa

    Tusa

  • Santa Lucia del Mela

    Santa Lucia del Mela

Etna - Giovedì 22-04-2021 19:14:09 - Il sole sorge alle 06:13 e tramonta alle 19:43
Le news di Etnanatura -- Monte Nero delle Concazze -- Timpa Leucatia -- Hanno visitato il sito: 18.448.048 utenti - Nel 2021: 722.752 - Nel mese di Aprile: 146.232 - Oggi: 6.470 - On line: 23

Foto - Lago Ogliastro
Per saperne di più: pagina Etnanatura--> Lago Ogliastro

Descrizione:
Il lago Ogliastro si trova al confine tra la provincia di Enna e quella di Catania, e si estende nel territorio tra i comuni di Aidone (prevalentemente) e Ramacca. Il lago è stato formato, a scopo irriguo e come riserva idrica, mediante la costruzione di una diga in terra battuta sul fiume Gornalunga lunga 830 m e che nel punto più alto misura 53,6 metri. Il nucleo impermeabile della diga è realizzato in materiale limo-sabbioso di origine alluvionale ed è ancorato allo strato argilloso di base. Il progetto è stato realizzato grazie ai finanziamenti erogati dalla Cassa del Mezzogiorno tra il 1963 e il 1972. La diga venne chiamata Luigi Sturzo in onore del grande statista siciliano. Un provvedimento dell'Unione Europea ha dichiarato l'invaso "Ogliastro-Don Sturzo " Sito di interesse Comunitario (S.I.C.). Il paesaggio è quello tipico dell'area calatina, con rilievi collinari coltivati a cereali. Nella parte a monte dell'invaso la vegetazione è dominata da salici e tamerici, inframmezzati da agrumeti. Una collina su cui si appoggia la diga è coperta da un bosco di eucaliptus. Con il passare del tempo, il lago ha attivato un processo di successione ecologica di grande interesse naturalistico. Oggi è meta di molte specie ornitiche stanziali e migratorie.
Avvertenze - Chi siamo - Mappa del sito - Siti amici - Sitografia Etna - Scrivici

© 2021 Etnanatura.it - Camillo Bella - Tutti i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza Creative Commons attrib. non commerciale 3.0 Italia(CC BY-NC-SA 3.0)