• Torre Castello Randazzo

    Torre Castello Randazzo

  • Monte Baracca

    Monte Baracca

  • Grotta Salto del Cane

    Grotta Salto del Cane

  • Chiesa santi Pietro e Paolo

    Chiesa santi Pietro e Paolo

  • San Nicolo Militello

    San Nicolo Militello

  • Rifugio Sapienza

    Rifugio Sapienza

  • Case Cardone

    Case Cardone

  • Neck

    Neck

  • Torre Vignazza

    Torre Vignazza

  • Rifugio Margio Salice

    Rifugio Margio Salice

  • Tempio di Ercole San Marco

    Tempio di Ercole San Marco

  • Torrente Saracena

    Torrente Saracena

  • Grotticelle di Orgale

    Grotticelle di Orgale

  • San Nicola Randazzo

    San Nicola Randazzo

  • Grotta Cassone

    Grotta Cassone

  • Monte Ceraulo

    Monte Ceraulo

  • Monte Scalpello

    Monte Scalpello

  • Villa del Tellaro

    Villa del Tellaro

  • Cuba Masseria

    Cuba Masseria

  • Catania fortificata

    Catania fortificata

  • Current
Etna - Martedì 20-04-2021 03:06:42 - Il sole sorge alle 06:15 e tramonta alle 19:41
Le news di Etnanatura -- Timpa Leucatia -- Metapiccola -- Hanno visitato il sito: 18.429.849 utenti - Nel 2021: 704.553 - Nel mese di Aprile: 128.033 - Oggi: 733 - On line: 29

Foto - Monte Castellaccio
Per saperne di più: pagina Etnanatura--> Monte Castellaccio

Descrizione:
Ci piace presentarvi monte Castelaccio (Castiddaci) come un luogo da fiaba dove anticamente (non sappiamo quando e se) esistevano ricche miniere di oro alle quali attingevano i greci prima e poi i romani, i saraceni e tutti quelli che hanno fatto della Sicilia terra di conquista (e dico ciò con un'accezione non sempre negativa considerando che peggio dei siciliani nessuno ha mai amministrato le nostre terre). I cristiani poi decisero di edificare sulla cima sud del monte un monastero basiliano dedicato a S. Emilione i cui resti (ma forse i resti di altri edifici ricostruiti sul monastero) ritroviamo ancora oggi nel nostro percorso insieme ai resti di antiche (quando?) mura, ad un pozzo con copertura semisferica di sicura senescenza, alle tracce di un altro edificio, ad una vecchia dirupata ma non per questo meno affascinante casa padronale. Non ho detto finora del panorama che abbraccia il mare di Taormina per svolgere l'occhio fino alle terre calabre per un verso e l'entroterra arso e pittato dall'altro.
Per notizie più scientifiche potete leggere il bell'articolo di Giuseppe Tropea su medioevosicilia.eu.
Avvertenze - Chi siamo - Mappa del sito - Siti amici - Sitografia Etna - Scrivici

© 2021 Etnanatura.it - Camillo Bella - Tutti i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza Creative Commons attrib. non commerciale 3.0 Italia(CC BY-NC-SA 3.0)