• Argimusco

    Argimusco

  • Grotta Sieli

    Grotta Sieli

  • Monte Naturi

    Monte Naturi

  • Monte Rinatu

    Monte Rinatu

  • Grotta dei Ragazzi

    Grotta dei Ragazzi

  • Grotta sant Agrippina

    Grotta sant Agrippina

  • Salinelle del fiume

    Salinelle del fiume

  • Rifugio Milia

    Rifugio Milia

  • Eremo santa Febronia

    Eremo santa Febronia

  • Catacombe della Larderia

    Catacombe della Larderia

  • Alcantara Calatabiano

    Alcantara Calatabiano

  • Grotta del Drago

    Grotta del Drago

  • Chiesa Assunta Gallodoro

    Chiesa Assunta Gallodoro

  • San Giovanni

    San Giovanni

  • Grotta delle Trabacche

    Grotta delle Trabacche

  • Grotta del faggio

    Grotta del faggio

  • San Filippo Calatabiano

    San Filippo Calatabiano

  • Torre Modo

    Torre Modo

  • Grotta dei roditori

    Grotta dei roditori

  • Castagno di Serra Pizzuta

    Castagno di Serra Pizzuta

  • Current
Etna - Giovedì 22-04-2021 18:55:52 - Il sole sorge alle 06:13 e tramonta alle 19:43
Le news di Etnanatura -- Monte Nero delle Concazze -- Timpa Leucatia -- Hanno visitato il sito: 18.447.957 utenti - Nel 2021: 722.661 - Nel mese di Aprile: 146.141 - Oggi: 6.379 - On line: 24

Foto - Monte Nero degli Zappini
Per saperne di più: pagina Etnanatura--> Monte Nero degli Zappini

Foto di: Etnanatura, Martina Consoli e Giuseppe Giordano

Descrizione:
E' stato il primo sentiero natura realizzato in Sicilia (a metà del 1991) e ad oggi rimane uno dei sentieri più frequentati nel territorio del Parco dell'Etna, deve il suo nome al termine dialettale siciliano per indicare i pini. Il percorso, che non presenta particolari difficoltà, si snoda a partire dal pianoro ad ovest di Monte Vetore, a breve distanza dal Grande Albergo dell'Etna. Attraversa campi lavici antichi e recenti (1985 - 2001), grotte di scorrimento lavico, hornitos, pietre "cannone" (sarcofago di lava solidificata attorno ad un tronco d'albero), formazioni boschive, imponenti pini di eccezionale bellezza, raggiungendo il Giardino Botanico Nuova Gussonea. Il Giardino Botanico realizzato dall'Università di Catania e dalla Forestale regionale, rappresenta un importantissimo luogo di studio dove sono stati ricreati tutti i principali ambienti che caratterizzano il territorio etneo e dove è possibile osservare tutte le specie vegetali dell'Etna. Da qui, percorrendo un tratto di strada asfaltata, si raggiunge il punto di partenza, completando così il percorso ad anello. Il sentiero, che si sviluppa interamente all'interno del demanio forestale presenta al suo interno 11 punti di osservazione, ad ognuno dei quali corrispondono particolari peculiarità e riesce in pratica ad offrire al visitatore uno spaccato molto significativo dell'ambiente naturale dell'Etna.
Da Parco dell'Etna
Avvertenze - Chi siamo - Mappa del sito - Siti amici - Sitografia Etna - Scrivici

© 2021 Etnanatura.it - Camillo Bella - Tutti i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza Creative Commons attrib. non commerciale 3.0 Italia(CC BY-NC-SA 3.0)