• Musei

    Musei

  • Cave di Ispica

    Cave di Ispica

  • Chiese

    Chiese

  • Aree protette

    Aree protette

  • Arabi e Normanni

    Arabi e Normanni

  • Romani

    Romani

  • Immacolatelle

    Immacolatelle

  • Archeologia industriale

    Archeologia industriale

  • Pianobello

    Pianobello

  • Peloritani

    Peloritani

  • Simeto

    Simeto

  • Alberi secolari

    Alberi secolari

  • Preistoria

    Preistoria

  • Cave e opere sottoterra

    Cave e opere sottoterra

  • Grotte

    Grotte

  • Fiumi e laghi

    Fiumi e laghi

  • Consigliati

    Consigliati

  • Iblei

    Iblei

  • Parchi urbani

    Parchi urbani

  • Riserva Fiumedinisi

    Riserva Fiumedinisi

Etna - Sabato 17-04-2021 09:52:19 - Il sole sorge alle 06:19 e tramonta alle 19:39
Le news di Etnanatura -- Metapiccola -- Hanno visitato il sito: 18.412.008 utenti - Nel 2021: 686.712 - Nel mese di Aprile: 110.192 - Oggi: 2.886 - On line: 21

Foto - Torre Modo
Per saperne di più: pagina Etnanatura--> Torre Modo

Descrizione:
Nel 1540 l'imperatore Carlo V concesse il governo dei territori della contea di Mascali a Nicola Maria Caracciolo, vescovo di Catania. La contea assunse anche il nome di contea delle sette torri proprio per l'esistenza di sette torri di avvistamento che dovevano proteggere il territorio dalle invasioni arabe. Sull'ubicazione delle torri, ma anche sul loro numero, non si è certi e spesso la leggenda si confonde con la storia. Comunque diverse fonti, anche se non tutte attendibili, testimoniano dell'esistenza delle seguenti costruzioni: 1. Torre di Mascali, ubicata nei pressi del duomo e distrutta dall'eruzione lavica del 1928 che rase al suolo l'intero abitato. 2. Torre di Giarre, raffigurata in un quadro del Tuccari in piazza Duomo. 3. Torri Malogrado nei pressi di Santa Maria la Strada. Sullla cui esistenza testimonia una carta topografica d'epoca borbonica; 4. Torre di Dagala nella contrada oggi denominata "Rondinella". 5. Torre costiera di Archirafi, da cui il borgo prese il nome, sprofondata in mare a causa di fenomeni bradisistici. 6. Torre in località "Femmina Morta", costruita nel 1578, anch'essa ricadente in una proprietà privata ed in buono stato di conservazione. 7. Torre Modò, nei pressi di Torre Archirafi, costruita nel 1567 che è l'oggetto di queste note. La presenza in loco di alcuni cocci di terracotta databili fra il VI e il X secolo farebbero pensare ad una costruzione preesistente all'edificazione documentata del XVI secolo.
Avvertenze - Chi siamo - Mappa del sito - Siti amici - Sitografia Etna - Scrivici

© 2021 Etnanatura.it - Camillo Bella - Tutti i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza Creative Commons attrib. non commerciale 3.0 Italia(CC BY-NC-SA 3.0)