Warning: include(../aggiornavisitatori.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.etnanatura.it/home/flora/dettaglio.php on line 101

Warning: include(../aggiornavisitatori.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.etnanatura.it/home/flora/dettaglio.php on line 101

Warning: include(): Failed opening '../aggiornavisitatori.php' for inclusion (include_path='.:/php7.0/lib/php/') in /web/htdocs/www.etnanatura.it/home/flora/dettaglio.php on line 101
Cirsium scabrum
Cirsium scabrum
Nome:
Cirsium scabrum
Descrizione:
Il cardo scabro (Cirsium scabrum (Poir.) Bonnet & Barratte, 1896) è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Asteraceae. è una pianta erbacea perenne con fusto eretto, ramificato, alto sino a 3-4 m. Le foglie basali, grandi e spinose, sono disposte a rosetta; le foglie cauline, lanceolate, profondamente incise e con base amplessicaule, sono lunghe fino a 15 cm e presentano spine giallastre apicali. L'infiorescenza è un capolino di 2-3 cm di diametro, formato da fiori di colore roseo-violetto (molto raramente biancastro), con involucro globoso-piriforme, formato da squame lanoso-spinose. Il frutto è un achenio dotato di pappo setoloso. La specie è diffusa nella parte occidentale del bacino del Mediterraneo (penisola iberica, Italia e Maghreb). In Italia è presente solo in Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. Wikipedia
Link percorso:
Comune:
Bronte
Località:
Favare
Coordinate inizio percorso:
37°50'54''-14°49'55''
Coordinate fine percorso:
37°50'45''-14°50'11''
Quota inizio percorso:
811 m
Quota fine percorso:
820 m
Mappa percorso:
I sapori di Sicilia Dipartimento botanica Cutgana Parco botanico del Chianti Fungaioli siciliani Masseria Fontanazza Fiori di sicilia Sebastiano D'Aquino
La catalogazione dei fiori e della flora di questa pagina è stata possibile grazie alla competenza ed alla squisita cortesia del prof. Alfonso La Rosa, responsabile del gruppo facebook Flora spontanea siciliana, e di tutti gli iscritti al gruppo. A tutti un caloroso ringraziamento!
Camillo Bella
Copyright Camillo Bella 2009