• Sant Agata al Carcere

    Sant Agata al Carcere

  • Grotta del Drago

    Grotta del Drago

  • Casa Cuseni

    Casa Cuseni

  • Lago Maulazzo

    Lago Maulazzo

  • Monastero San Benedetto Militello

    Monastero San Benedetto Militello

  • Postoleone

    Postoleone

  • Villa romana san Biagio

    Villa romana san Biagio

  • Palazzo Zito

    Palazzo Zito

  • Santa Caterina Alessandrina

    Santa Caterina Alessandrina

  • Grotta Comune

    Grotta Comune

  • San Giovanni Siracusa

    San Giovanni Siracusa

  • Orgale

    Orgale

  • Terme Achilliane

    Terme Achilliane

  • Eremo santa Maria della Provvidenza

    Eremo santa Maria della Provvidenza

  • Terme romane Misterbianco

    Terme romane Misterbianco

  • Rifugio del Sole

    Rifugio del Sole

  • Scifi

    Scifi

  • Monte Turchio

    Monte Turchio

  • Sciara Scorciavacca

    Sciara Scorciavacca

  • Gornalunga

    Gornalunga

  • Current
Etna - Martedì 05-07-2022 17:27:14 - Il sole sorge alle 05:42 e tramonta alle 20:26 - Luna gibbosa crescente luna
Le news di Etnanatura -- Il cielo di Luglio -- Bosco Santa Maria la Stella -- Bosco dello Scacchiere -- Pozzillo -- Grotta Fenice -- Monte Mojo -- Castello di Mola -- Rifugio Sapienza -- Abisso di monte Nero -- Riconco di Liricio -- Grotta dei Buoi -- Grotta di monte Dolce -- Hanno visitato il sito: 26.160.247 utenti - Nel 2022: 5.048.709 - Nel mese di Luglio: 359.030 - Oggi: 47.307 - On line: 105
Neck
Nome: Neck
Comune: Motta SantAnastasia
Località:Castello
Foto di:Etnanatura, Michele Torrisi
Descrizione Milioni di anni fa nel territorio su cui sorge Motta Sant'Anastasia era presente il mare. Quest' area è stata interessata, in epoche successive, da un lento sollevamento fino ad emergere. Su di essa si erano depositati argille azzurre e conglomerati, che sono dei grossi ciottoli arrotondati di varia origine trasportati dai fiumi in piena. Questo tipo di formazione viene chiamato localmente "terre forti". Circa 550.000 anni fa nella zona etnea si sono manifestati fenomeni vulcanici. Si è avuta, infatti, una notevole risalita di magma dal mantello verso la superficie. Una di queste intrusioni è riuscita a provocare un'eruzione che ha formato il conetto eruttivo di Motta Sant'Anastasia. L'eruzione, sicuramente di tipo esplosivo, ha formato il cono vulcanico e il magma ha riempito il camino vulcanico e il cratere solidificandosi, senza provocare alcuna colata lavica. Come ha evidenziato il vulcanologo dott.Romolo Romano, vi è un'altra ipotesi che potrebbe spiegare l'origine del vulcano di Motta Sant' Anastasia. Potrebbe trattarsi, infatti, di un "diatrema", cioè di un cratere di esplosione, ora smantellato. Una intrusione di magma, che risaliva dal mantello, potrebbe aver incontrato una falda freatica (una massa d' acqua) dando luogo ad una esplosione "freato-magmatica". Questa esplosione ha formato il diatrema ed ha lanciato tutto intorno il materiale vulcanico; subito dopo questa cavità è stata riempita dal magma. Col passare del tempo gli agenti atmosferici hanno eroso la parte più esterna del cono, mettendo allo scoperto la roccia che aveva riempito il camino vulcanico, quello che noi indichiamo con il nome di "neck" ("insieme delle lave solidificate all' interno del condotto di un vulcano"), cioè "collo" e che tutti in paese chiamano "la rocca". Il neck di Motta Sant'Anastasia è alto circa 65 m ed è formato da basalti colonnali prismatici a sezione esagonale e pentagonale più o meno regolari. Forse è l'unico esempio di "neck" in Italia, e se anche non fosse è sicuramente il più bello. Altri esempi di questo tipo si trovano in Francia (Le Puy en Velais), in Algeria (Tamanrasset - Ahaggar) e negli Stati Uniti (Missouri, Montana, Arizona, Utah, New Messico). La vegetazione presente sulla rocca è costituita prevalentemente da licheni e fichi d'india (Opuntia Ficus Indica Mill). A cura degli alunni dell'Istituto Comprensivo "Gabriele D'Annunzio". Pubblicato sul sito del comune di Motta
Dati sentiero
Download mappe
Indicazioni percorso:
Si trova sotto il castello di Motta
Distanza: 0.4 km - Andata e ritorno.
Grado difficoltà:1/10
Attenzione, il grado di difficoltà è riferito solo alla lunghezza del percorso e non all'eventuale pericolosità del sito!
Coordinate inizio: 14°58'15,62'' - 37°30'42,64''
Coordinate fine: 14°58'15,76'' - 37°30'39,28''
Quota inizio: 265 m.s.m.
Quota fine: 236 m.s.m.
Tempo percorso: 20' - Andata e ritorno.
Sentieri vicini
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Grotta Sieli 0 0.67 Link Link Grotte
Castello Motta Sant Anastasia 0 0 Link Link Castelli e ruderi-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento
Neck 0 0.09 Link Link
Sieli 0 0 Link Link Grotte-Ciclabili-Castelli e ruderi
Ulivo di Motta 0.4 0.4 Link Link Alberi secolari
Terme romane Misterbianco 2.86 2.86 Link Link Archeologia-Romani
Acquedotto romano Misterbianco 2.92 2.83 Link Link Archeologia-Romani
Grammena 3.32 3.21 Link Link Archeologia-Romani-Medioevo e Rinascimento
Stabilimento Monaco 3.53 3.53 Link Link Archeologia industriale
Acquedotto romano Valcorrente 4.16 4.42 Link Link Archeologia-Romani
Aliva mpttata 4.25 4.25 Link Link Alberi secolari
Fortezza Poggio Cardillo 4.25 4.32 Link Link Castelli e ruderi-Bizantini-Medioevo e Rinascimento
Cava Lineri 5.45 5.44 Link Link Cave e opere sottoterra
Basilica monte Po 6 6.02 Link Link Chiese-Archeologia-Medioevo e Rinascimento
Campanarazzu 6.14 6.13 Link Link Chiese-Archeologia-Medioevo e Rinascimento
Acquedotto romano Catania 6.4 9.63 Link Link Archeologia-Romani
Salinelle di san Biagio 6.58 5.85 Link Link
Amenano 6.66 10.59 Link Link Archeologia-Speciali-Romani
Abbazia santa Maria la Scala 7.08 7.1 Link Link Chiese-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento
Grotta delle Colombe 8.05 8.31 Link Link Grotte

(*) Distanza, misurata in km, in linea d'area dall'inizio del sentiero.
(**) Distanza, misurata in km, in linea d'area dalla fine del sentiero.
Previsioni meteo Motta SantAnastasia
    Etichette
Numero visite:
Totale (*): 10216 - nel 2022: 335 - nel mese di Luglio: 6 - Oggi: 3 - (*) Da Giugno 2018
Visitatori per nazione (da Giugno 2022)

:
  • ..
  • ..
  • ..
  • ..
  • ..
  • Aggiungi a preferiti
  • Pagina Facebook
  • Gruppo Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Flickr
  • Youtube
  • Wikiloc