• Scordia

    Scordia

  • Santa Venerina

    Santa Venerina

  • Calascibetta

    Calascibetta

  • Licodia Eubea

    Licodia Eubea

  • Messina

    Messina

  • Torrenova

    Torrenova

  • Gallodoro

    Gallodoro

  • Aci SantAntonio

    Aci SantAntonio

  • Modica

    Modica

  • Augusta

    Augusta

  • Calatabiano

    Calatabiano

  • Piazza Armerina

    Piazza Armerina

  • Roccafiorita

    Roccafiorita

  • Roccalumera

    Roccalumera

  • Mineo

    Mineo

  • Graniti

    Graniti

  • Belpasso

    Belpasso

  • Scaletta Zanclea

    Scaletta Zanclea

  • Castel di Iudica

    Castel di Iudica

  • Buscemi

    Buscemi

Italiano English Etna - Lunedì 24-06-2024 03:20:53 - Il sole sorge alle 05:37 e tramonta alle 20:27 - Luna gibbosa calante luna
Le news di Etnanatura -- Golfo della Monaca -- Rifugio Conti -- Zappinazzu Junior -- Vercingetorige -- San Nicola Buccheri -- Zappino piano Provenzana -- Faggio piano Provenzana -- Piano Provenzana -- Due monti -- Rifugio monte Baracca -- Monte Baracca -- San Nicolò l'Arena -- Castello Ursino -- Hanno visitato il sito: 93.952.023 utenti - Nel 2024: 2.631.765 - Nel mese di Giugno: 436.711 - Oggi: 1.689 - On line: 147

Foto - Mulini Biancavilla
Per saperne di più: pagina Etnanatura--> Mulini Biancavilla

Foto di: Ina Garaffo

Descrizione:
I mulini di Biancavilla furono costruiti da Antonio Moncada Ventimiglia conte di Adernò e Principe di Paternò. L'acqua proveniva dalla sorgente Cartalemmi e veniva utilizzata dai 5 mulini per poi, tramite un sistema di saje ancora presenti, essere usata per l'irrigazione delle campagne sottostanti. I ruderi si trovano sotto la cosiddetta "Rocca" un lastrone lavico che si protende sulla valle del Simeto. La Rocca, era abitata sin dalla preistoria nei suoi anfratti , oggi di essa e' rimasto ben poco a causa della cementificazione. Attivi fin dal cinquecento, periodo della rivoluzione agricola, vi si macinava frumento ma anche cereali per farne polenta. Degli antichi mulini oggi rimangono solo ruderi (Rollo, Fontanavecchia, Spasimo, Di Mezzo, Ultimo o di Ciappe ) per lo più inglobati in un contesto urbano degradato.
Testo di Ina Garaffo
Avvertenze - Chi siamo - Mappa del sito - Siti amici - Sitografia Etna - Scrivici

© 2024 Etnanatura.it - Camillo Bella - Tutti i contenuti del sito sono distribuiti con licenza Creative Commons attrib. non comm.4.0 Italia(CC BY-NC-SA 4.0 DEED)