• Rometta

    Rometta

  • Viagrande

    Viagrande

  • Ramacca

    Ramacca

  • Maletto

    Maletto

  • Giardini Naxos

    Giardini Naxos

  • Castiglione di Sicilia

    Castiglione di Sicilia

  • Pagliara

    Pagliara

  • Comiso

    Comiso

  • Randazzo

    Randazzo

  • Mistretta

    Mistretta

  • Nicosia

    Nicosia

  • Agira

    Agira

  • Rosolini

    Rosolini

  • Piazza Armerina

    Piazza Armerina

  • Valverde

    Valverde

  • Sant Alessio

    Sant Alessio

  • Pachino

    Pachino

  • Licodia Eubea

    Licodia Eubea

  • Caronia

    Caronia

  • Catania

    Catania

Italiano English Etna - Sabato 24-02-2024 06:43:43 - Il sole sorge alle 06:36 e tramonta alle 17:49 - Luna piena luna
Le news di Etnanatura -- Gelso del Pozzo Antico -- Grotta eremo sant'Anna -- Quercia Marchesana -- Sambuchetti Campanito -- Monastero san Nicolò la Rena -- Contrada Fildidonna -- Villa Moncada -- Tipuana di villa Moncada -- Cisterna della Regina -- Fico della Rotonda -- Quercia santa Lucia -- Faggi della Cubania -- Fau di Saraneddu -- Roverella di Pomazzo -- Acero del bosco Nicolosi -- Hanno visitato il sito: 92.148.556 utenti - Nel 2024: 828.298 - Nel mese di Febbraio: 350.281 - Oggi: 3.566 - On line: 170

Foto - Grotta dei Roditori
Per saperne di più: pagina Etnanatura--> Grotta dei Roditori

Descrizione:
Trattasi di una tipica galleria di scorrimento lavico, nella quale si accede attraverso un foro della volta, al di sotto della quale, in passato, è stata realizzata una scalinata in muratura a secco. La cavità è costituita da un primo vasto ambiente di forma pressochè ellittica, con il pavimento che dista non meno di 6 metri dalla volta, dalla quale si sono distaccate parecchie lamine. Il pavimento di questa sala d'ingresso è costituito da lava a superficie unita, cosparso ovunque di numerose lamine e svariati blocchi lavici, alcuni dei quali di grandi dimensioni; non mancano rifiuti di vario genere. Alla base delle pareti, sono presenti piccoli rotoli di lava sovrapposti l'uno sull'altro. In direzione Est, si diparte un tunnel in ottimo stato di conservazione, che presenta, oltre alle consuete stalattiti da rifusione, un canale con i due rispettivi argini che dopo alcuni metri di sviluppo diventa una vera e propria cascata di lava solidificata. Alla base di essa, giunti in una piccola saletta, è possibile osservare due livelli, uno superiore che dopo un ulteriore dislivello si chiude, l'altro inferiore che lascia intravedere, attraverso uno stretto passaggio, una galleria di modeste dimensioni. Tale passaggio non è purtroppo praticabile per le sue assai limitate dimensioni in altezza. All'interno della grotta, sono stati osservati frammenti ceramici di età tardo-romana e bizantina, i resti di una lucerna ascrivibile al predetto periodo, nonché diversi scheletri di roditori di probabile grossa mole.
Fonte Mungibeddu.it.
Avvertenze - Chi siamo - Mappa del sito - Siti amici - Sitografia Etna - Scrivici

© 2024 Etnanatura.it - Camillo Bella - Tutti i contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza Creative Commons attrib. non comm.3.0 Italia(CC BY-NC-SA 3.0)