• Piano dei Dammusi Sciara del Follone

    Piano dei Dammusi Sciara del Follone

  • Medioevo e Rinascimento

    Medioevo e Rinascimento

  • Musei

    Musei

  • Grotte

    Grotte

  • Castelli e ruderi

    Castelli e ruderi

  • Chiese

    Chiese

  • Ciclabili

    Ciclabili

  • Iblei

    Iblei

  • Parchi urbani

    Parchi urbani

  • Bizantini

    Bizantini

  • Riserva Fiumedinisi

    Riserva Fiumedinisi

  • Consigliati

    Consigliati

  • Pianobello

    Pianobello

  • Archeologia industriale

    Archeologia industriale

  • Simeto

    Simeto

  • Valle san Giacomo

    Valle san Giacomo

  • Rifugi

    Rifugi

  • Aree protette

    Aree protette

  • Greci

    Greci

  • Preistoria

    Preistoria

Etna - Mercoledì 04-08-2021 17:05:42 - Il sole sorge alle 06:05 e tramonta alle 20:06
Le news di Etnanatura -- Il cielo di Agosto -- Rocca Novara -- Convento san Giacomo -- Parco Santa Domenica Vittoria -- Rifugio Santa Maria del Bosco -- Alcantara alto -- Hanno visitato il sito: 19.691.680 utenti - Nel 2021: 1.966.384 - Nel mese di Agosto: 56.272 - Oggi: 10.391 - On line: 53
San Gaetano alla Grotta
Attenzione! L'ingresso nelle grotte o nelle cave comporta sempre elevati livelli di pericolo e deve essere fatto solo con attrezzature adeguate e in presenza di personale qualificato.
Nome: San Gaetano alla Grotta
Comune: Catania
Località:Centro
Foto di:Etnanatura e Milena Palermo
Descrizione La prima chiesa, secondo la tradizione, fu edificata nel 262 (III secolo d. C.) dal quarto vescovo della città Sant'Everio e dedicata a Santa Maria di Betlem in una grotta lavica già usata come cisterna, e intitolata a Santa Maria. Il tempio si ingrandì probabilmente nel VII secolo, e forse in questo periodo sorse l'apogea chiesa di San Gaetano, a quel tempo forse intitolata a Santa Maria La Grotta. Nell'VIII secolo, con la conquista musulmana della Sicilia, la chiesa superiore viene demolita o, più probabilmente, abbandonata. Con l'avvento dei Normanni la chiesa fu restaurata e forse a questo periodo risalgono le grosse colonne del presbiterio, mentre viene ridimensionato l'accesso alla chiesa sotterranea, che diventa così la cripta per il tempio superiore, mediante la costruzione di una ripida scalinata in pietra lavica. Tuttavia il tempio inferiore, periodicamente allagato a causa della presenza della sorgente che alimentava il vecchio pozzo, rimase presto intasato dai detriti fangosi e cadde nell'oblio. Solo nel 1558 l'edificio fu sgomberato e ripulito, ad opera dei frati Carmelitani. In questa data forse si accosta la venerazione del santo di Thiene, canonizzato nel secolo seguente, come per questa data forse si affaccia l'intitolazione a Santa Maria di Betlemme del tempio ipogeo, in quanto legato al culto del Presepe, sorto in Italia dopo l'opera di San Francesco d'Assisi a Greccio. Demolita in parte nel 1674 per la costruzione del vicino bastione di San Michele (sulla base del progetto fortilizio iniziato più di cento anni prima, nel 1550 sotto il regno di Carlo V e compiuto su progetto di Tiburzio Spannocchi), venne distrutta definitivamente dal terremoto del 1693, probabilmente anche a causa di una tecnica muraria non adeguata risalente alla fase medioevale cui si aggiunse l'instabilità dovuta allo smantellamento avvenuto quasi venti anni prima, e parte del tempio inferiore subì pure gli effetti del sisma. La ricostruzione subì diversi cambi di progetto e si protrasse a lungo, dato che venne completata soltanto nel 1801 sotto l'allora vescovo Corrado Deodato Moncada. La ricostruzione avvenne soltanto grazie ai contributi della confraternita di San Gaetano che frattanto si era formata per la conduzione della chiesa. Nuovamente abbandonata dopo il danneggiamento del bombardamento alleato durante la seconda guerra mondiale fu riaperta al culto negli anni ottanta per poi essere nuovamente riaperta "a singhiozzo". Attualmente la chiesa inferiore, oltre ai normali servizi curati dal rettore padre Antonino Lo Curto, è gemellata con il monastero russo-ortodosso di Divnogorje e ospita la comunità ortodossa catanese per le Messe domenicali.
Da Wikipedia
Dati sentiero 1
Download mappe
Indicazioni percorso:
Al centro di Catania in via San Gaetano alla Grotta neo pressi di Piazza Stesicoro.
Distanza: 0.1 km - Andata e ritorno.
Grado difficoltà:1/10
Attenzione, il grado di difficoltà è riferito solo alla lunghezza del percorso e non all'eventuale pericolosità del sito!
Coordinate inizio: 15° 5'17.97 - 37°30'31.31
Coordinate fine: 15° 5'17.97 - 37°30'31.31
Quota inizio: 17 m.s.m.
Quota fine: 17 m.s.m.
Tempo percorso: 10' - Andata e ritorno.
Sentieri vicini
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
San Gaetano alla Grotta 0 0 Link Link Grotte-Chiese-Archeologia-Romani
Cripta sant Euplio 0.26 0.26 Link Link Grotte-Chiese-Archeologia-Romani
Anfiteatro Romano Catania 0.29 0.29 Link Link Archeologia-Romani
Giardino Bellini 0.35 0.66 Link Link Parchi urbani
Sant Agata al Carcere 0.37 0.37 Link Link Chiese-Archeologia-Romani
Sant Agata la Vetere 0.46 0.46 Link Link Chiese-Archeologia-Romani
San Giovanni de Freri 0.46 0.46 Link Link Chiese-Medioevo e Rinascimento
Palazzo Universita Catania 0.56 0.56 Link Link Palazzi storici
San Francesco Borgia 0.6 0.6 Link Link Chiese-Barocco-Musei
Ficus Macrophylla Catania 0.66 0.63 Link Link Alberi secolari
Terme della Rotonda 0.68 0.68 Link Link Chiese-Archeologia-Bizantini-Romani-Medioevo e Rinascimento
Palazzo Platamone 0.68 0.68 Link Link Medioevo e Rinascimento-Palazzi storici
Catania romana 0.69 0.29 Link Link Archeologia-Speciali-Romani
Cappella Bonajuto 0.71 0.71 Link Link Chiese-Archeologia-Bizantini
Terme Achilliane 0.71 0.71 Link Link Archeologia-Romani
Palazzo Biscari 0.71 0.71 Link Link Barocco-Palazzi storici
Mausoleo di villa Modica 0.77 0.77 Link Link Archeologia-Romani
Teatro Romano Catania 0.77 0.77 Link Link Archeologia-Romani
Bastione degli infetti 0.79 0.79 Link Link Castelli e ruderi-Archeologia-Romani-Medioevo e Rinascimento
Nicolo Arena 0.81 0.81 Link Link Chiese-Barocco

(*) Distanza, misurata in km, in linea d'area dall'inizio del sentiero.
(**) Distanza, misurata in km, in linea d'area dalla fine del sentiero.
Previsioni meteo Catania
    Etichette
Numero visite:
Totale (*): 2077 - nel 2021: 471 - nel mese di Agosto: 10 - Oggi: 3 - (*) Da Giugno 2018
  • Aggiungi a preferiti
  • Pagina Facebook
  • Gruppo Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Flickr
  • Youtube
  • Wikiloc