• Immacolatelle

    Immacolatelle

  • Iblei

    Iblei

  • Musei

    Musei

  • Valle Agro

    Valle Agro

  • Parchi urbani

    Parchi urbani

  • Grotte

    Grotte

  • Romani

    Romani

  • Archeologia

    Archeologia

  • Archeologia industriale

    Archeologia industriale

  • Greci

    Greci

  • Piano dei Dammusi Sciara del Follone

    Piano dei Dammusi Sciara del Follone

  • Peloritani

    Peloritani

  • Palazzi storici

    Palazzi storici

  • Arabi e Normanni

    Arabi e Normanni

  • Consigliati

    Consigliati

  • Chiese

    Chiese

  • Fiumi e laghi

    Fiumi e laghi

  • Rifugi

    Rifugi

  • Castelli e ruderi

    Castelli e ruderi

  • Cave di Ispica

    Cave di Ispica

Etna - Sabato 17-04-2021 01:52:25 - Il sole sorge alle 06:19 e tramonta alle 19:39
Le news di Etnanatura -- Metapiccola -- Hanno visitato il sito: 18.409.541 utenti - Nel 2021: 684.245 - Nel mese di Aprile: 107.725 - Oggi: 419 - On line: 19
Oasi del Simeto
Nome: Oasi del Simeto
Comune: Catania
Località:Contrada Primosole
Descrizione La Riserva naturale Oasi del Simeto é una riserva naturale orientata della Sicilia di circa 2000 ettari, istituita nel 1984.
Territorio - Ô situata alla foce del fiume Simeto, da cui prende nome, nella piana di Catania, sulla costa della Plaia che dá sul mare Ionio. L'area comprende anche la zona della foce del fiume Gornalunga.
Storia - L'oasi é sorta grazie a Wendy Hennessy Mazza e la LIPU che nel 1975 hanno fatto in modo di creare un'oasi di protezione faunistica. Nel 1984 é diventata riserva regionale.
Flora - La vegetazione del tratto finale del fiume é essenzialmente costituita da canne di palude e cespugli di tamerici e salicornieti tra i quali trovano riparo una grande varietá e quantitá di volatili. Lungo le dune che fiancheggiano i litorali sabbiosi cresce una vegetazione composta da Violaciocca selvatica, Salsola, Santolina, Poligono marittimo, Ravastrello marittimo, giunchi da stuoia, lische a foglie strette, Tamerici, Giunchi pungenti, acuti e meridionali, salici comuni e pedicellati, la Suaeda marittima, l'Atriplice portulacoide e il Limonio comune. La sponda destra del fiume Simeto presenta boschetti di pini ed eucalipti fino alla zona del lago Gornalunga.
Fauna - L'Oasi del Simeto é una zona umida estremamente importante perchè rappresenta una delle tappe fisse delle rotte di tante specie di uccelli migratori. Un tempo era una estesissima palude che venne drenata e prosciugata nell'immediato dopoguerra per la presenza della malaria. Nonostante l'importanza di ció, ne é sopravvenuto un grande danno ecologico che ha portato alla scomparsa di numerosissime specie animali principalmente avicole e il mutamento delle rotte migratorie di altre. Oggi comincia a vedersi qualche segno di ripresa. Nei periodi migratori, nelle pozze di acqua salmastra si incontrano piccoli uccelli come il combattente, la pettegola, il cavaliere d'Italia; nelle zone dei laghi Gornalunga e Salatelle si possono incontrare l'airone, l'oca selvatica, l'anatra, la pavoncella, il piviere. Durante il periodo invernale si vedono svernare migliaia di uccelli acquatici che trovano l'ambiente e il clima adatto, come le folaghe, i cormorani e gli aironi. Non é raro il veder volteggiare il falco di palude e il falco pescatore.
Fonte Wikipedia
Dati sentiero 1
Powered by Wikiloc
Download mappe
Indicazioni percorso:
Provenendo da Catania prima del Ponte Primosole sulla sinistra (il sito é indicato da cartellonistica).
Mappa altimetrica
Distanza: 8.42 km - Andata e ritorno.
Grado difficoltà:3/10
Attenzione, il grado di difficoltà è riferito solo alla lunghezza del percorso e non all'eventuale pericolosità del sito!
Coordinate inizio: 15°03'56'' - 37°24'05''
Coordinate fine: 15°05'16'' - 37°24'03''
Quota inizio: 6 m.s.m.
Quota fine: 0 m.s.m.
Tempo percorso: 3h - Andata e ritorno.
Dati sentiero 2
Powered by Wikiloc
Download mappe
Indicazioni percorso:
Provenendo da Catania prima del Ponte Primosole sulla sinistra (il sito é indicato da cartellonistica).
Mappa altimetrica
Distanza: 3.39 km - Andata e ritorno.
Grado difficoltà:2/10
Attenzione, il grado di difficoltà è riferito solo alla lunghezza del percorso e non all'eventuale pericolosità del sito!
Coordinate inizio: 15°03'57'' - 37°24'54''
Coordinate fine: 15°03'57'' - 37°24'54''
Quota inizio: 6 m.s.m.
Quota fine: 6 m.s.m.
Tempo percorso: 45' - Andata e ritorno.
Sentieri vicini
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Oasi del Simeto 0 1.96 Link Link Aree protette-Consigliati-Simeto-Fiumi e laghi
Castello duca di Misterbianco 1.51 1.38 Link Link Simeto-Castelli e ruderi-Palazzi storici
Gornalunga 2.55 2.78 Link Link Aree protette
Grotte san Giorgio 3.2 2.93 Link Link Grotte-Archeologia-Preistoria
Grotte Primosole 3.21 3.07 Link Link Grotte-Archeologia-Preistoria
Santa Maria degli Ammalati 4.62 5.63 Link Link Chiese-Castelli e ruderi
Pantano Lentini 5.07 8.22 Link Link Aree protette-Fiumi e laghi
Feudo san Leonardo 5.43 5.53 Link Link Medioevo e Rinascimento
Ponte dei malati 10.25 10.15 Link Link
Santa Maria di Nuovaluce 10.31 10.19 Link Link Chiese-Medioevo e Rinascimento
Basilica del Murgo 10.55 10.59 Link Link Chiese-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento
Fortino 10.9 10.9 Link Link Castelli e ruderi
Porta Garibaldi 10.95 10.95 Link Link
Castello Ursino 10.97 10.97 Link Link Castelli e ruderi-Medioevo e Rinascimento
Museo castello Ursino 10.97 10.97 Link Link Castelli e ruderi-Romani-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento-Greci-Musei
Pozzo Gammazita 11.13 11.13 Link Link Archeologia-Medioevo e Rinascimento
Terme dell Indirizzo 11.19 11.19 Link Link Archeologia-Romani
Foro romano Catania 11.2 11.2 Link Link Archeologia-Romani
Grotta Amenano 11.2 11.2 Link Link Grotte
Boggio Lera 11.28 11.28 Link Link Chiese-Archeologia-Romani-Barocco-Greci

(*) Distanza, misurata in km, in linea d'area dall'inizio del sentiero.
(**) Distanza, misurata in km, in linea d'area dalla fine del sentiero.
Previsioni meteo Catania
    Etichette
Numero visite:
Totale (*): 4047 - nel 2021: 869 - nel mese di Aprile: 176 - Oggi: 1 - (*) Da Giugno 2018
  • Aggiungi a preferiti
  • Pagina Facebook
  • Gruppo Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Flickr
  • Youtube
  • Wikiloc