• Archeologia

    Archeologia

  • Catania romana

    Catania romana

  • Consigliati

    Consigliati

  • Cube

    Cube

  • Riserva Fiumedinisi

    Riserva Fiumedinisi

  • Bizantini

    Bizantini

  • Malabotta

    Malabotta

  • Alberi secolari

    Alberi secolari

  • Ciclabili

    Ciclabili

  • Romani

    Romani

  • Castelli e ruderi

    Castelli e ruderi

  • Archeologia industriale

    Archeologia industriale

  • Palazzi storici

    Palazzi storici

  • Parchi urbani

    Parchi urbani

  • Pianobello

    Pianobello

  • Aree protette

    Aree protette

  • Grotte

    Grotte

  • Fiumi e laghi

    Fiumi e laghi

  • Preistoria

    Preistoria

  • Valle del Bove

    Valle del Bove

Etna - Venerdì 27-01-2023 01:31:19 - Il sole sorge alle 07:06 e tramonta alle 17:19 - Luna crescente luna
Le news di Etnanatura -- Il cielo di Gennaio -- Torre Modò -- Hanno visitato il sito: 48.832.485 utenti - Nel 2023: 4.481.845 - Nel mese di Gennaio: 4.481.845 - Oggi: 41.899 - On line: 161
Pidata di sant'Agata
Nome: Pidata di sant Agata
Comune: Mascali
Località:Contrada Rogatuso
Descrizione Su una traversa di via Rogatuso, alla fine di via Pedata sant'Agata, ci imbattiamo in un altarino con un'immagine ottocentesca della santa catanese che ci annuncia il sito che ha dato il nome a questo articolo. Scavata sulla roccia lavica, una piccola orma umana di fanciulla disegna la forma del piede della santa. Lí accanto, ci assicurano i vicini, era visibile una seconda orma, questa volta a forma di pié di capra: quella del diavolo tentatore delle virtú virginee della nostra santa. Ovviamente dimenticate la storia e la veridicitá del tutto per assaporare solo la leggenda imbevuta del mondo fantastico dei nostri avi (se per caso siete scettici e agnostici come chi scrive, non vedrete niente di tutto ció ma solo una pietra lavica dovuta molto probabilmente a qualche colata preistorica). Chissá per quale motivo sembra che sant'Agata usasse lasciare la sua impronta nella pietra a testimonianza della sua presenza in quei luoghi. Ci racconta Giuseppe Pitré nella sua raccolta di leggende siciliane: "Nella chiesa, detta di Sant' Agata la Pidata, in Palermo, fuori porta Sant' Agata, sulla via che conduce alla Chiesa di S. Spirito , é la impronta di un piede. "Si vuole che abbia dato motivo alla erezione (di essa chiesa) l'impressione miracolosa, che dicono, del piede di detta Santa in un sasso, perché nell'anno 253 della persecuzione di Decio Imperatore , essendo Prefetto della Sicilia Quinziano, che iacea la sua dimora in Catania, ed avendo, come scrivesi, a se chiamata la Vergine S. Agata, uscita questa dalla cittá, e giunta al luogo ove é ora la chiesa, le si sciolse il laccio di una scarpa, onde posó il piede su di un sasso , per legarselo, e di un subito restó impresso il vestigio sulla pietra. Fanno menzione di questo leggendario prodigio il Codice Vaticano riferito dal P. Ottavio Gaetani , il Pini, il Baronio, il Forte, il Faso, il Cascini ed altri. Anticamente si chiamava esso luogo: S. Agata la pietra; cosí nel 1324 in un testamento di Riccardo Filangeri. La impronta di Sant'Agata é religiosamente custodita sotto il primo altare a sinistra di chi entri." Questa testimonianza potrebbe fare riaprire fra i nostri lettori un'antica e mai risolta diatriba circa il luogo di nascita della santuzza: Palermo o Catania? Ma ci rifacciamo subito con una terza impronta questa volta impressa nella chiesa di sant'Agata al Carcere in Catania (vedi ). "Un pezzo di lava conservasi nella chiesa del Santo Carcere, nel quale son le impronte delle piante di due piccoli piedi; tali impronte si dice siano state lasciate da Sant'Agata, quando eia uno sgherro fu spinta nella prigione. Questo sasso é da tempo oggetto di grande venerazione ai fedeli; come lo é parimenti il velo che ancora si conserva e che si dice sia rosso perchè divenuto tale allorchè la Santa fa gettata nella fornace".
Dati sentiero
Download mappe
Indicazioni percorso:
Alla fine di via Pidata sant'Agata.
Distanza: 0.1 km - Andata e ritorno.
Grado difficoltà:1/10
Attenzione, il grado di difficoltà è riferito solo alla lunghezza del percorso e non all'eventuale pericolosità del sito!
Coordinate inizio: 15°09'18'' - 37°45'37''
Coordinate fine: 15°09'18'' - 37°45'37''
Quota inizio: 0 m.s.m.
Quota fine: 0 m.s.m.
Tempo percorso: 10' - Andata e ritorno.
Sentieri vicini
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Pidata di sant Agata 0 0 Link Link
Chiesa Carmine Nunziata 0.92 0.87 Link Link Chiese
Minicucco San Giovanni Montebello 1.28 1.28 Link Link Alberi secolari
Nunziatella 1.49 1.49 Link Link Chiese-Archeologia-Bizantini-Cube
Grotte Scorciavacca 2.15 2.41 Link Link Grotte
Castagno della Nave 2.21 2.21 Link Link Alberi secolari
Grotta Forcato 2.38 2.38 Link Link Grotte
Sciara Scorciavacca 2.39 2.39 Link Link
Castagno 100 cavalli 2.41 2.44 Link Link Aree protette-Alberi secolari
Monte Stornello 3.25 4.3 Link Link
Pozzo di Ruggero 3.62 3.62 Link Link Castelli e ruderi-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento
Demanio monte Crisimo 3.8 3.8 Link Link Ciclabili-Consigliati
Vena 3.82 3.57 Link Link Chiese-Bizantini-Medioevo e Rinascimento
Grotta Nicodemo 4.14 4.76 Link Link Grotte
Rifugio monte Stornello 4.15 4.84 Link Link Rifugi
Grotta monte Stornello 4.15 4.84 Link Link Grotte
Nido di Aquila 4.26 5 Link Link Rifugi-Ciclabili
Castagno di Tramazzi 4.44 4.4 Link Link Alberi secolari
Betulla di Tramazzi 4.44 4.45 Link Link Alberi secolari
Bocche di Santoro 4.44 14.96 Link Link Grotte

(*) Distanza, misurata in km, in linea d'area dall'inizio del sentiero.
(**) Distanza, misurata in km, in linea d'area dalla fine del sentiero.
Previsioni meteo Mascali
    Etichette
Numero visite:
Totale (*): 372 - nel 2023: 29 - nel mese di Gennaio: 29 - Oggi: 2 - (*) Da Settembre 2022
Visitatori per nazione (da Settembre 2022)

:
  • ..
  • ..
  • ..
  • ..
  • ..
  • Aggiungi a preferiti
  • Pagina Facebook
  • Gruppo Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Flickr
  • Youtube
  • Wikiloc