• Crateri Barbagallo

    Crateri Barbagallo

  • Palazzo Riggio

    Palazzo Riggio

  • Passo dei dammusi

    Passo dei dammusi

  • Mulinello

    Mulinello

  • Convento san Giacomo

    Convento san Giacomo

  • Medio Alcantara

    Medio Alcantara

  • Monte Zappinazzo

    Monte Zappinazzo

  • Cerro di Monte Fontane

    Cerro di Monte Fontane

  • Cuba Masseria

    Cuba Masseria

  • Sant Anna Bocena

    Sant Anna Bocena

  • Santa Maria Roccella

    Santa Maria Roccella

  • San Nicola

    San Nicola

  • Vendicari

    Vendicari

  • San Giuliano

    San Giuliano

  • Castello marchesa di Cassibile

    Castello marchesa di Cassibile

  • Grotte Primosole

    Grotte Primosole

  • Pozzo Monte Vituddi

    Pozzo Monte Vituddi

  • Monte Ceraulo

    Monte Ceraulo

  • Pianobello Piano dell Acqua

    Pianobello Piano dell Acqua

  • Lago Maulazzo

    Lago Maulazzo

  • Current
Etna - Mercoledì 25-05-2022 11:07:26 - Il sole sorge alle 05:41 e tramonta alle 20:12 - Luna calante luna
Le news di Etnanatura -- Il cielo di Maggio -- Acqua Rocca Monte Pomiciaro -- Serra del Salifizio -- Acqua Rocca -- Faggio della Rocca -- Monte Zoccolaro -- Hanno visitato il sito: 21.854.638 utenti - Nel 2022: 743.100 - Nel mese di Maggio: 147.904 - Oggi: 2.751 - On line: 52
Salinelle dei Cappuccini - Salinelle dello stadio
Nome: Salinelle dei Cappuccini
Comune: Paterno
Località:Cappuccini - Stadio
Descrizione Note anche come Salinelle dello stadio.
Il fenomeno é noto nella letteratura scientifica con il termine di 'vulcani di fango', o popolarmente col termine 'salse'. In alcune aree della Sicilia ove sono presenti vengono detti 'macalube'. Nelle 'Salinelle' dei Cappuccini la via di risalita del fango sarebbe stata individuata in un condotto magmatico, lo stesso che ha portato in superficie le lave che costituiscono oggi la collinetta ove esse ricadono: una perforazione eseguita nel 1958 nell'area delle 'Salinelle' per la ricerca di idrocarburi ha mostrato una stratigrafia costituita da lave bollose ricche di pirite fino alla profonditá di 400 metri. Dato l'esiguo spessore delle colate laviche affioranti nella zona non puó che trattarsi quindi di un condotto magmatico probabilmente coevo di quello che ha dato origine alla collina storica di Paternó le cui datazioni assolute indicano una etá di circa 200.000 anni. Lo studio geochimico comparativo tra le acque delle Salinelle e quelle di falda farebbero ritenere le prime delle acque 'fossili' verosimilmente contenute nelle sottostanti formazioni mioceniche: si osservano infatti, contenuti in cloro ed alcali superiori a quelli presenti nelle acque marine, mentre i solfati, caratteristici delle acque di falda, sono quasi del tutto assenti. L'analisi dei rapporti caratteristici di alcuni elementi e di quelli presenti in tracce portano alla medesima conclusione. La temperatura delle acque fangose emesse varia tra 16 e 18 °C e solo in alcune fasi parossistiche (1866, 1879 e 1954) sono state registrate temperature comprese tra 46 e 49 °C. In quelle occasioni sono state osservate delle colonne di acqua fangosa alte fino a 1,5 m. Dagli studi effettuati dal secolo scorso ad oggi, spesso é emersa una stretta correlazione tra alcuni eventi sismici della Sicilia orientale, le fasi parossistiche delle 'Salinelle' e la variazione anomala della concentrazione dei principali gas emessi. In particolare sono state registrate delle variazioni anomale nell'emissione di elio, tipico precursore geochimico dei terremoti, e di metano in occasione del terremoto di Carlentini del 13 dicembre 1990 (epicentro distante 50 km, magnitudo 5.1). A partire dal 1999 é stata osservata una intensa attivitá eruttiva che ha quasi sempre preceduto, di qualche mese, le eruzioni vulcaniche dell'Etna (1999, 2001, 2002, 2004 e 2006). In queste occasioni sono stati eruttati notevoli quantitá di fango caldo (30-40*C) che hanno creato nell'estate del 2006 ingenti danni ai vicini agrumeti.
Da Wikipedia.
Dati sentiero 1
Download mappe
Indicazioni percorso:
In zona stadio a PAternó.
Distanza: 0.1 km - Andata e ritorno.
Grado difficoltà:1/10
Attenzione, il grado di difficoltà è riferito solo alla lunghezza del percorso e non all'eventuale pericolosità del sito!
Coordinate inizio: 14°53'24'' - 37°34'21''
Coordinate fine: 14°53'24'' - 37°34'21''
Quota inizio: 210 m.s.m.
Quota fine: 210 m.s.m.
Tempo percorso: 10' - Andata e ritorno.
Sentieri vicini
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Salinelle dei Cappuccini 0 0 Link Link Aree protette
Castello di Paterno 0.88 0.88 Link Link Castelli e ruderi-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento
Collina di Paterno 0.97 0.92 Link Link Chiese-Castelli e ruderi-Archeologia-Romani-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento
Salinelle del fiume 2.34 2.31 Link Link Simeto
Simeto Salinelle 2.37 2.72 Link Link Simeto-Fiumi e laghi
Ponte romano Pietralunga 2.67 2.27 Link Link Simeto-Archeologia-Romani-Fiumi e laghi
Abbazia santa Maria la Scala 2.99 2.98 Link Link Chiese-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento
Acquedotto romano Porrazzo 3.01 3.45 Link Link Archeologia-Romani
Acquedotto romano Scalilli 3.28 3.27 Link Link Archeologia-Romani
Salinelle di san Biagio 3.28 4.03 Link Link
Valle del Simeto 4.35 10.67 Link Link Ciclabili-Simeto-Fiumi e laghi
Fontana del Cherubino 4.45 4.45 Link Link
Acquedotto romano 4.85 18.37 Link Link Archeologia-Romani
Ponte Barca 4.85 11.33 Link Link Aree protette-Ciclabili-Simeto-Fiumi e laghi
Pietra Pirciata 4.86 4.86 Link Link
Grotta Lanzafame 5.93 7.53 Link Link Grotte
Castello di Poira 6.16 6.25 Link Link Castelli e ruderi-Archeologia
Acquedotto romano Valcorrente 6.27 6.27 Link Link Archeologia-Romani
Grammena 6.79 6.88 Link Link Archeologia-Romani-Medioevo e Rinascimento
Grotta Vadalato 8.12 8.12 Link Link Grotte-Chiese

(*) Distanza, misurata in km, in linea d'area dall'inizio del sentiero.
(**) Distanza, misurata in km, in linea d'area dalla fine del sentiero.
Previsioni meteo Paterno
    Etichette
Numero visite:
Totale (*): 10892 - nel 2022: 337 - nel mese di Maggio: 49 - Oggi: 2 - (*) Da Dicembre 2020
  • Aggiungi a preferiti
  • Pagina Facebook
  • Gruppo Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • Flickr
  • Youtube
  • Wikiloc