Le news di Etnanatura -- La leggenda di Avalon di Marinella Fiume -- Vandalizzata la sede scout di Ramacca --
Grotta delle femmine
Attenzione! L'ingresso nelle grotte o nelle cave comporta sempre elevati livelli di pericolo e deve essere fatto solo con attrezzature adeguate e in presenza di personale qualificato.
Nome:
Grotta delle femmine
Comune:
Località:
Germaniera
Coordinate inizio:
15°4'29,48'' - 37°48'29,17''
Coordinate fine:
15°1'24,94'' - 37°49'31,59''
Quota inizio:
1426 m.s.m.
Quota fine:
1610 m.s.m.
Tempo percorso:
2h 50' - Andata e ritorno.
Distanza:
12 km - Andata e ritorno.

Grado difficoltà: 4/10
Attenzione, il grado di difficoltà è riferito solo alla lunghezza del percorso e non all'eventuale pericolosità del sito!
Foto di: Etnanatura, Martina e Vito Consoli

Descrizione:
(da Mugibeddu.it). La grotta è una galleria di scorrimento nella quale si penetra attraverso un pozzo di 4 m. Sulle pareti si osservano delle lamine di lava incurvate. Si giunge in un piccolo ambiente largo 1 m e lungo 4 m, il cui pavimento è costituito da terra ricoperta da rami e detriti vegetali; una discreta quantità di luce penetra dall'ingresso sovrastante. Attraverso un passaggio che obbliga a chinarsi si scende lungo un pendio di pochi metri sino a raggiungere il punto più basso della grotta. La galleria, in costante e leggera salita, ha un'altezza di 4.5 m ed una larghezza di 2.5 m; pareti e volta sono particolarmente frastagliate e ricche di brandelli irregolari e pungenti della lunghezza di qualche centimetro. Più avanti si incontra un pavimento di lava a superficie unita. Ai piedi delle pareti giacciono dei lastroni che sono gli unici segni di crollo presenti in questa cavità, peraltro ben conservata. Poco oltre, appoggiato ai massi, si trova un tronco scavato che raccoglie lo stillicidio della volta; un altro tronco scavato, di dimensioni minori, giace nelle vicinanze. Si supera facilmente una cascata di lava, alta circa 2 m, che sovrasta un breve diverticolo, e dopo circa 20 m si giunge al termine della galleria dove il pavimento è costituito da lava scoriacea. Nella grotta sono stati rinvenuti frammenti ceramici attribuibili alla cultura di Castelluccio.
Download mappe
Indicazioni percorso:
Da Linguaglossa segui
queste indicazioni. Dal rifugio Ragabo prendete la carraia di fronte al rifugio. Attravesate la pineta Ragabo fino ad arrivare alla caserma Pittarone. Svoltate a sinistra lungo il sentiero Pitarrone-Palomba. Attraversate Monte Rossello. Al bivio per grotta delle Palombeproseguite sulla sinistra per 200m, quindi imboccate il sentiero sulla destra (la grotta è indicata da due cartelli).

Come arrivare all'inizio del sentiero:
Indirizzo di partenza:

(es.: Via Nazionale, 87, 00184 Roma, Italia)

Sentieri vicini
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Monte Rossello 0 1.95 Link Link Ciclabili
Grotta delle femmine 0 4.9 Link Link Grotte-Ciclabili-Archeologia-Preistoria
Grotta dei lamponi 0 6.2 Link Link Grotte-Ciclabili
Rifugio Pitarrone 0 1.86 Link Link Rifugi-Ciclabili
Rifugio Caserma Palombe 0 5.06 Link Link Rifugi
Passo dei dammusi 0 6.3 Link Link Consigliati
Grotta delle palombe Castiglione 0.03 5.05 Link Link Grotte
Contrada Pitarrone 0.34 1.36 Link Link Ciclabili
Grotta Corruccio 0.34 0.34 Link Link Grotte
Pista Altomontana 0.39 15.13 Link Link Aree protette-Grotte-Ciclabili-Consigliati
Monte dei morti 0.42 6.76 Link Link Consigliati
Grotta di Aci 0.42 7.15 Link Link Grotte
Grotta Marsal 0.42 5.62 Link Link Grotte
Grotta del gelo 0.42 7.48 Link Link Grotte-Consigliati
Grotta monte Crisimo 1.34 2.13 Link Link Grotte
Zappinazzu 1.34 1.38 Link Link Alberi secolari
Due monti 2.25 2.04 Link Link
Torrente Quarantore 2.25 4.17 Link Link Consigliati-Fiumi e laghi
Abisso di monte Nero 2.55 3.23 Link Link Grotte
Timparossa 2.55 4.08 Link Link Rifugi-Consigliati

(*) Distanza, misurata in km, in linea d'area dall'inizio del sentiero.
(**) Distanza, misurata in km, in linea d'area dalla fine del sentiero.