Le news di Etnanatura -- Mega discarica fra i graffiti preistorici. Di Simone Olivelli --
Salto del pecoraio
Nome:
Salto del pecoraio
Comune:
Località:
Ponte Saraceno
Coordinate inizio:
14°48'34'' - 37°41'39''
Coordinate fine:
14°47'56'' - 37°42'11''
Quota inizio:
367 m.s.m.
Quota fine:
368 m.s.m.
Tempo percorso:
1h - Andata e ritorno.
Distanza:
3.2 km - Andata e ritorno.

Grado difficoltà: 2/10
Attenzione, il grado di difficoltà è riferito solo alla lunghezza del percorso e non all'eventuale pericolosità del sito!
Foto di: Etnanatura e Salvo Nicotra

Descrizione:
A pochi metri dal Ponte del Saraceno (vedi), dove il fiume Simeto scava profonde e strette gole, si trova il Salto del pecoraio (Sautu du picuraru). Il luogo deve il suo fascino oltre che ad un'indubbia bellezza, alle leggende di cui è circonfuso. Secondo una versione, avallata da Paternò Castello (1907) in “Nicosia, Triona, Sperlinga, Adernò”, il nome nasce dal "salto" delle sponde del fiume di un pastorello per ritrovare l'amata ("... E' questo il “salto del pecoraio” così nominato perché narra la tradizione che un pastore, per raggiungere più celermente la sua innamorata, soleva spiccare il salto...). Una versione più prosaica vede invece il pastorello costretto a scappare dalle forze dell'ordine che lo inseguivano per arrestarlo. Trovandosi il fiume davanti e i carabinieri dietro il pastore, armatosi di coraggio, spicca un salto sull'altra sponda riuscendo così a seminare i militi fermi sul greto del fiume. Giuseppe Recupero (1817) in "Storia Naturale e Generale dell'Etna" si mantiene sul vago preferendo descrivere la geografia del posto: "... Poco prima di arrivare al ponte di Carcaci, si restringe molto il letto del fiume e si chiama il passo del Pecoraro, perché dicono che con un salto un bifolco sia passato da una all'altra ripa. Non è qui forse largo una canna e si profonda in maniera che non si vedono le sue acque né si ode il suo rumoreggiare, come se qui il fiume si nascondesse ...". Foto di Salvo Nicotra
Download mappe
Indicazioni percorso:
Si trova subito dopo il ponte Saraceno

Come arrivare all'inizio del sentiero:
Indirizzo di partenza:

(es.: Via Nazionale, 87, 00184 Roma, Italia)

Sentieri vicini
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Sentiero D1(*) D2(*) Pagina Mappa Tipologia
Salto del pecoraio 0 1.36 Link Link Simeto-Fiumi e laghi
Mendolito 0.03 0.52 Link Link Simeto-Archeologia-Preistoria-Greci
Ponte Saraceno 0.98 1.13 Link Link Aree protette-Simeto-Archeologia-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento-Fiumi e laghi
Santa Domenica 1.08 1.38 Link Link Chiese-Simeto-Arabi e Normanni
Sorgenti delle Favare 1.59 1.56 Link Link Grotte-Simeto
Fontana dei Mille 3.6 3.6 Link Link
Acquedotto Biscari 3.92 3.77 Link Link Simeto-Archeologia industriale
Carcaci 4.02 4.02 Link Link Chiese-Castelli e ruderi-Barocco
Castello Adrano 4.04 4.04 Link Link Castelli e ruderi-Preistoria-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento-Greci-Musei
Museo di Adrano 4.04 4.04 Link Link Archeologia-Preistoria-Arabi e Normanni-Medioevo e Rinascimento-Greci-Musei
Monastero santa Lucia 4.08 4.08 Link Link Chiese-Barocco
Mura Dionigiane Adrano 4.25 4.3 Link Link Archeologia-Greci
Torre Mina 4.74 4.74 Link Link Castelli e ruderi-Archeologia industriale-Romani
Castello della Solicchiata 5.22 5.67 Link Link Castelli e ruderi
Grotta san Nicola 5.92 6.07 Link Link Grotte-Archeologia-Preistoria
Bosco di Centorbi 6.13 9.31 Link Link Ciclabili
Case Zampini 6.13 9.31 Link Link Rifugi
Mulini Biancavilla 6.93 7.33 Link Link Archeologia industriale
Monte Turchio 8.87 7.64 Link Link
Monte Gallo Bianco 8.87 8.92 Link Link

(*) Distanza, misurata in km, in linea d'area dall'inizio del sentiero.
(**) Distanza, misurata in km, in linea d'area dalla fine del sentiero.
Previsioni meteo Adrano
Numero visite:
Totale (*): 1433 - nel 2020: 167 - nel mese di Febbraio: 52 - Oggi: 5 - (*) Da Giugno 2018
  • Aggiungi a preferiti
  • Pagina Facebook
  • Instagram
  • Gruppo Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Youtube
  • Instagram
  • Google +