Il cielo di Dicembre 2022

Share Button

Chi ci segue lo avrà già capito ma noi abbiamo un predilezione per la costellazione di Orione: la più bella del cielo invernale. Poco più in basso staziona Sirio è la stella più brillante del cielo notturno settentrionale e una nostra “vicina di casa” si trova infatti a soli (si fa per dire) 8,6 anni luce da noi. Fa parte dell costellazione del Cane Maggiore, mentre Procione la ritroviamo nel Cane Minore (sono i cani che, per la mitologia,  erano fedeli compagni dell’intrepido Orione). Sirio, con Procione e Betelgeuse (la stella alfa dell costellazione di Orione) formano il così detto Triangolo Invernale. Nella soggettiva classifica delle preferenze al secondo posto si classificano le Pleiadi, un ammasso aperto che ritroviamo quasi allo zenit nella costellazione del Toro dove si segnala Aldebaran: era una stella considerata fortunata, apportatrice di ricchezze e onori. Dal 3000 a.C. per i Persiani era considerata, insieme ad Antares, Regolo e Fomalhaut, una delle quattro “stelle regali”.

Continua a leggere
Share Button

Il cielo di Novembre 2022

Share Button

Un bentornata alla costellazione di Orione: la più bella fra le costellazione dell’emisfero boreale, così come Orione era il gigante più bello della mitologia greca. Ma la bellezza di Orione potrebbe essere esaltata, nei primi giorni del mese, dallo sciame delle Orionidi, meteore dovute alla cometa di Halley. Immancabili , a fianco del cacciatore Orione, i suoi cani: il Cane minore (con Procione) e il Cane Maggiore con la splendida Sirio.

Continua a leggere
Share Button

Arrivano le Orionidi.

Share Button

L’amico Alfio Casella ci ha segnalato che nella notte fra il 28 e il 29 Ottobre si è assistito ad uno spettacolo inconsueto (almeno per le dimensioni e il numero degli avvistamenti). Il cielo è stato ripetutamente solcato da decine di “stelle cadenti”. Si tratta dello sciame meteorico delle Orionidi, visibile ad Est Sud-Est nella costellazione di Orione dopo la mezzanotte. La costellazione di Orione (sicuramente la più bella del cielo invernale) è facilmente riconoscibile per le tre stelle allineate (la cintura di Orione) alle quali si contrappongono Betelgeuse e Rigel. Anche questa sera ci aspettiamo che lo spettacolo possa ripetersi.

Continua a leggere
Share Button

Dolore e rabbia.

Share Button

Etnanatura si associa al dolore delle famiglie dei due piloti morti per colpa di piromi criminali e assassini. Ci auguriamo che i responsabili siano individuati e puniti con estrema severità.

Share Button

Eclissi di Sole

Share Button

Domani 25 Ottobre si avrà un’eclissi parziale di Sole. In Sicilia l’eclissi inizierà verso le 11.30 per finire alle 13,20. Nella fase massima il sole sarà oscurato per il 22% il che non produrrà l’oscuramento del cielo ma solo una significativa diminuzione della luce solare.

ATTENZIONE l’eclissi non deve MAI essere osservata direttamente. Guardare il Sole, anche se per pochi secondi, può procurare GRAVI ed IRREPARABILI DANNI ALLA VISTA!!!!

Per seguire il fenomeno celeste in streaming, è possibile collegarsi alla diretta organizzata dall’INAF (Istituto Nazionale di AstroFisica). Sarà trasmessa sui canali YouTube e Facebook di EduInaf a partire dalle 11.15, per osservare l’eclissi con i telescopi di Bologna, Cagliari, Palermo, Roma e Trieste. La diretta in collegamento dalle sedi INAF continuerà fino alle 12.45.

Share Button

I numeri di Etnanatura e il Malawi.

Share Button

A volte vi ho parlato dei numeri del nostro sito (www.etnanatura.it) e ve ne ho parlato, non lo nascondo, con un certo orgoglio. Etnanatura nel tempo ha raggiunto un numero ragguardevole di visitatori e la cosa, ovviamente, ci ripaga delle tante fatiche e del fatto che non abbiamo mai voluto monetizzare il nostro lavoro: infatti non accogliamo pubblicità a pagamento e non abbiamo nessuna forma di ritorno economico.

Continua a leggere
Share Button

Il cielo di Settembre 2022

Share Button

Marte sorge dopo la mezzanotte a nord-est. Il 17 sarà in congiunzione con la Luna. Saturno e Giove sorgono ad Est, rispettivamente nelle costellazioni  del Capricorno e dei Pesci, in prima serata. 

 

Continua a leggere
Share Button

La notte di san Lorenzo

Share Button

San Lorenzo, il 10 Agosto, è sicuramente la notte più magica dell’anno. Lo sguardo rivolto al cielo, le “stelle” che cadono e i desideri da realizzare.
Non sono stelle ovviamente quelle che cadono ma polveri di cometa che bruciano quando attraversano l’atmosfera terrestre.
Lo sciame meteoritico delle Perseidi è dovuto alle polveri sparse dalla cometa 109P/Swift-Tuttle lungo l’orbita che percorre in circa 133 anni attorno al Sole. Il nome deriva dal fatto che il radiante (la zona nel cielo da cui appaiono scaturire, sempre prospetticamente parlando) si trova nella costellazione di Perseo, appena sotto Cassiopea. Il massimo è previsto per il 13 Agosto in piena notte ma, la presenza della Luna, in fase piena il 12 Agosto, ostacolerà di molto l’osservazione.
Per tentare l’osservazione conviene portarsi in tarda serata in una località lontana dai centri abitati, individuare a Nord-Est la costellazione di Cassiopea (facilmente identificabile per la sua forma a W) e spostare lo sguardo più in basso verso l’orizzonte. Buona fortuna, è il caso di dire!

Share Button

Il cielo di Agosto

Share Button

Venere sorge poco prima del Sole ad Est-Nord Est fra la costellazione dei Gemelli e quella del Cancro.

Giove sorge di sera, anticipando sempre di più l’orario, nella costellazione dei Pesci. Nella notte del 14 e 15 Agosto è in congiunzione con la Luna. Così come Saturno che ritroviamo nella costellazione del Capricorno.

Per vedere Marte dobbiamo invece aspettare le ore della tarda serata lo ritroviamo nella costellazione del Toro. Il 19 Agosto Marte si allinea con la Luna e Aldebaran la stella alfa del Toro.

Continua a leggere
Share Button

Il cielo di Luglio

Share Button

Marte, Giove e Saturno sorgeranno sempre più presto. A metà mese dopo la mezzanotte sono visibili ad Est-Sudest, Marte e Giove nella costellazione dei Pesci, Saturno nel Capricorno.

Venere sorge sempre subito prima dell’alba nella costellazione del Toro. Nei primi giorni del mese sarà proprio in congiunzione con Aldebaran, stella alfa del Toro.

Continua a leggere
Share Button