Il cielo di Luglio

Share Button

Marte, Giove e Saturno sorgeranno sempre più presto. A metà mese dopo la mezzanotte sono visibili ad Est-Sudest, Marte e Giove nella costellazione dei Pesci, Saturno nel Capricorno.

Venere sorge sempre subito prima dell’alba nella costellazione del Toro. Nei primi giorni del mese sarà proprio in congiunzione con Aldebaran, stella alfa del Toro.

Continua a leggere
Share Button

La danza della Luna

Share Button

Nei prossimi giorni la Luna salterà da un pianeta all’altro. Domani sarà alta nel cielo quasi in congiunzione con Saturno. Poi si sposterà fra Saturno e Giove, quindi fra Giove e Marte per finire fra Marte e Venere. Ci sarebbe anche Urano che però non è visibile ad occhio nudo. Lo spettacolo subito prima dell’alba ad Est Sud-Est.

Continua a leggere
Share Button

Il cielo di Giugno

Share Button

Venere, Marte, Giove e Saturno anche in questo mese li ritroviamo ad Est prima dell’alba.

Venere è basso sull’orizzonte nella costellazione della Balena e sorge circa due ore prima del Sole. Il 22 Giugno è in congiunzione con l’ammasso aperto delle Pleiadi ( “a puddara” in dialetto siciliano).

Giove e Marte stanno più in alto nella costellazione dei Pesci.

Ancora più distante Saturno staziona fra le costellazioni dell’Aquario e del Capricorno. E’ il primo a sorgere e quindi è quello che si segnala per la migliore visibilità relativa.

Continua a leggere
Share Button

Il cielo di Maggio

Share Button

Anche a Maggio, prima dell’alba, si possono ammirare perfettamente allineati lungo l’eclittica Venere, Giove, Marte e Saturno, a Sud Sud-Est, fra le costellazioni dei Pesci, dell’Aquario e del Capricorno.

A Nord le due Orse sono abbastanza alte sull’orizzonte, mentre Cassiopea si posiziona più in basso.

Continua a leggere
Share Button

Il cielo di Aprile

Share Button

Le albe del mese di Aprile sono caratterizzate dall’affascinante presenza di tutti i pianeti visibili ad occhio nudo: allineati nelle costellazioni dell’Aquario e del Capricorno ritroviamo infatti Giove, Venere, Marte e Saturno. Il 25 Aprile ad essi si associa anche la Luna calante.

Continua a leggere
Share Button

La barbarie della capitozzatura

Share Button

Continuano in maniera indiscriminata le operazioni di capitozzatura ad opera di enti pubblici (nelle foto documentiamo quello che è avvenuto ad Aci Catena). 

 

Continua a leggere
Share Button

Il cielo di Marzo

Share Button

Il cielo di Marzo. 

Venere, Marte e Saturno saranno visibili all’alba, ad Est-Sud Est, nella costellazione del Capricorno. In particolare giorno 28 saranno in congiunzione con la Luna. In prima serata ad Ovest, nella costellazione del Toro, possiamo ancora rintracciare le Pleiadi. A Sud-Ovest Orione col Cane Maggiore e Sirio. A Nord l’Orsa Maggiore, l’Orsa Minore con la Polare e Cassiopea. Chiudiamo la rassegna segnalando la costellazione di Bootes (il Bifolco), sotto l’Orsa Maggiore e a sinistra della Vergine, caratterizzata dalla particolare forma ad aquilone, con la sua brillante e rossastra Arturo. 

 

 

Share Button

Etnanatura inaccessibile dalla Russia

Share Button

Da oggi abbiamo deciso di rendere inaccessibile il sito Etnanatura a tutti gli utenti che si collegano dalla Russia. Tutti i collegamenti dalla Russia saranno reindirizzati su questa pagina: https://www.etnanatura.it/paginapace.php.

Share Button

Il cielo di Febbraio

Share Button

Pochi pianeti nel cielo di Febbraio. Venere è  visibile con qualche difficoltà di primo mattino, all’alba, nella costellazione del Sagittario. Per gli altri pianeti si devono aspettare tempi migliori.

Orione è visibile prima della mezzanotte  a Sud-Ovest. La stella alfa di Orione (Betelgeuse) con le stelle alfa del Cane Minore e del Cane Maggiore, rispettivamente Sirio e Procione, formano il Triangolo Invernale.

 

Continua a leggere
Share Button

Il cielo di Gennaio

Share Button

Giove, Saturno e Mercurio restano visibili al tramonto a Sud-Ovest il primo nella costellazione dell’Aquario, gli altri due nel Capricorno. Venere invece lascia il cielo tardo-pomeridiano per riapparire, dopo la seconda metà del mese, prima dell’alba ad Est Sud-Est insieme con Marte. Spetta ad Orione il titolo di costellazione più bella del cielo invernale. Cacciatore dagli occhi celesti, usciva di notte accompagnato dal suo fedele segugio, Sirio, in cerca di prede. Ed anche ora Sirio (la stella più brillante del cielo notturno) sta accanto ad Orione.

Continua a leggere
Share Button